Bologna Free Software Forum Bologna Free Software Forum

Linux Day a Bologna

In occasione dell'ottavo Linux Day (25 ottobre 2008), giornata nazionale promossa da Italian Linux Society a sostegno di GNU/Linux e del Software Libero, l'Emilia Romagna Linux Users Group organizza:

linuxday@erlug

Nel corso della giornata, totalmente gratuita, si terranno una serie di conferenze incentrate sul sistema operativo GNU/Linux ed il Software Libero, con talk sia tecnici che di carattere introduttivo.

L'evento si terrà presso gli Istituti "Aldini Valeriani e Sirani" di Bologna, via Bassanelli, 9-11.

Programma

9:00-9:15 Presentazione degli interventi della mattinata

9:15-10:00 Fabrizio Ceci
"La prevenzione nella scuola: come avere rapporti protetti con internet. Ovvero: la mia esperienza con IPCop, annessi e connessi."
L'esperienza di utilizzo nella scuola superiore della distribuzione firewall IPCop da parte di un tecnico (precario) di informatica. La conoscenza, i primi approcci, l'evoluzione del rapporto, la convivenza e i progetti futuri insieme.

10:00-10:45 Pietro Barnabè
"Il fenomeno Ubuntu"
L'intervento si aprirà con una rapida introduzione al software libero. Proseguirà con la storia di Ubuntu, come è nata, Mark Shuttleworth e gli aspetti etici. Seguirà l'elenco delle applicazioni che compongono la distribuzione; verranno brevemente descritte le distribuzioni derivate e le novità presenti nella versione 8.10 Intrepid Ibex. Verrà illustrata la comunità Ubuntu-it, i servizi di supporto che offre e come poter contribuire a migliorare Ubuntu e la comunità stessa.

10:45-11:30 Renzo Davoli
"Eutanasia per l'ECDL: è l'ora di staccare la spina. Ovvero: L'informatica (vera) si insegna senza computer, giocando: csUnplugged"
In Italia si insegna poco l'informatica e si insegna male. Le varie "patenti" nulla hanno a che fare con l'informatica.
Da quest'estate è disponibile il libro CSunplugged tradotto in Italiano. Il libro insegna la vera informatica *senza l'uso di computer!* ma solo con giochi in classe, a casa o in cortile. Gli informatici potranno riconoscere gli algoritmi di ordinamento e di ricerca, le macchine a stati finiti, gli algoritmi di compressione... I bambini vedranno solo giochi da fare insieme e nei quali porre la propria creatività e fantasia.
Il libro è disponibile sotto licenza Creative Commons (Attribution/Non Commercial/Non derivatives). È possibile scaricarlo, regalarlo, fotocopiarlo (anzi contiene proprio il materiale didattico pronto da fotocopiare per le lezioni).
http://csunplugged.org/index.php/it

11:30-12:15 Laura Cammellini
"Cinelerra: le potenzialità del video editing open source"
L'intervento partirà dalla storia passata e più recente di Cinelerra, analizzando la provenienza delle varie versioni e l'evoluzione inatto dei progetti legati al suo codice sorgente. In particolare l'intervento si soffermerà su:
  • heroinewarrior, i creatori di Cinelerra
  • Cinelerra community version
  • Lumiera, il futuro "stabile" di Cinelerra

12:15-13:00 Pamela Gallio e Daniela Volta
"Linux e la scuola. Aiuto! Non c'è più Windows sui computer della sala insegnati! Storia di una piccola rivoluzione"

14:15-14:30 Presentazione degli interventi del pomeriggio

14:30-15:15 Ivan Zini
"Smoothwall: il front end grafico di Iptables"
Il nostro PC, che sia casalingo o aziendale, una volta collegato ad internet, diventa a tutti gli effetti un nodo di questa immensa rete, esponendo i propri servizi e i propri dati, più o meno sensibili, direttamente sulla rete mondiale. È necessario quindi inserire tra "noi" e la "rete delle reti" un dispositivo che protegga e crei filtri sulle connessioni entranti ed uscenti: tale dispositivo è chiamato firewall.
Un modo semplice ed assolutamente economico per mettere in opera un firewall c'è: Smoothwall; una eccellente distribuzione firewall OpenSource basata su GNU/Linux.

15:15-16:00 Francesco Stablum
"Virtualizzazione con KVM su sistemi operativi Ubuntu"
La virtualizzazione dei server oggigiorno è una scelta strategica per gestire con efficacia un gran numero di host, contenenti un ampio spettro di applicativi server. Tra i benefici: applicare cambiamenti in sicurezza con una filosofia "modifica/annulla" su macchine di produzione, risparmio sull'hardware e isolazione di software potenzialmente conflittuali tra di loro. Dopo una breve panoramica iniziale sulla virtualizzazione, saranno approfonditi i seguenti temi:
  • la creazione di un segmento di rete virtuale che ospita macchine virtuali
  • il sistema di ridondanza tramite DRDB e HeartBeat (interazione con una partizione contenente le macchine virtuali)

16:00-16:45 Renzo Davoli
"Più che virtuale: Virtual Square!"
Virtual Square è un team di ricerca nato all'Università di Bologna e un contenitore di progetti sulla virtualità
I risultati di Virtual Square includono:
  • VDE, la rete virtuale ethernet distribuita (ormai standard per l'interoperabilità fra macchine virtuali eterogenee)
  • LWIPv6, lo stack di rete ibrido completamente a livello utente
  • PureLibc, la libreria per l'autovirtualizzazione di applicazioni
  • Umview, la macchina virtuale parziale, modulare e trasparente
  • IPN, configurable multicast inter process communication.
Nel pieno rispetto di Galileo il codice è disponibile e divulgato con licenza GPL
Nota: A causa del contenuto fortemente innovativo del seminario se ne consiglia la visione a un pubblico adulto e esperto.

16:45-17:30 Massimo Danieli
"Il Dottor Balanzone"
Un viaggio nel mondo dei bilanciatori di carico. Cosa sono, cosa fanno, come implementarli e l'attuale stato dell'arte

17:30-18:15 Davide Bolcioni
"Taglia e cuci, bash e dash, tutto in ordine e pulito"

Attività parallele

In una saletta appositamente attrezzata per il L.I.P. (Linux Installation Party) verranno aiutati i partecipanti nella loro prima installazione di Linux, accompagnati da chiacchiere e consigli sul nostro sistema operativo preferito.

Dove

L'iniziativa si terrà a Bologna presso Istituti "Aldini Valeriani e Sirani" di Bologna, via Bassanelli, 9-11.

Come raggiungerci: